CMS WordPress - migrazione da WordPress.com a WordPress.org senza essere penalizzati dal gigante Google onniveggente

Anche se questo blog si concentra per il sicurezza informatica, Inoltre ho sollevato vai parlando della progetti che andare a lavorare, e come questo Blog riesco solo con il mio compagno che mi aiuta in momenti specifici, con grafica e diffusione del sito, Ho incontrato alcune barriere da superare, e problemi da risolvere quando ho voluto fare secondo cui le ottimizzazioni, o durante la migrazione da WordPress.com a WordPress.org con il tema delle sanzioni di Google se non vogliamo pagare il reindirizzamento di tutti i collegamenti sul nostro vecchio Blog at WordPress.com a 11€ all'anno verso il nuovo basato su WordPress.org e ospitato il nostro Hosting.

Quando ho tirato fuori la migrazione, consigliato da un vecchio amico, ho comprato il dominio a GoDaddy, e il servizio di Hosting ed email a Eleven2, due società che sono davvero molto felice, soprattutto dall'attenzione personale ho ricevuto nella risoluzione di problemi specifici con i server DNS, e il reindirizzamento del dominio soprattutto quando impostazione e-mail, anche in alcuni momenti dove il dominio è stato inaccessibile o non disponibile dal servizio di posta sono stato particolarmente pesante forse diventando anche disperato.

Quando si sceglie un provider di Hosting e posta e raccomandare che si può avere in mente il qualità del servizio clienti. Come un rookie ho fatto quasi la prima cosa che mi hai detto, ma ero ben informato perché Eleven2 ha una Chat online 24/7 da noi che gentilmente risolvere eventuali domande che possono sorgere in noi, che arrivano per rivedere e modificare le impostazioni di un certo tempo se ne abbiamo bisogno. D'altro canto, servizio al cliente dal provider di dominio non dovrebbe avere importanza in larga misura, Poiché in linea di principio solo bisogno al massimo una sola volta, messa in servizio giorno, ma Si consiglia sempre di essere buono.

Nel mio caso da GoDaddy ho gentilmente curato presso tutte le volte dal telefono libero che ho fornito. Un paio di giorni dopo l'acquisto ho avuto modo di leggere opinioni e il fatto che erano tutti piuttosto buono. Se non avete esperienza in Amministrazione Server e gestione di applicazioni web, Vi consiglio di che acquistare un dominio e Hosting nella stessa società, da allora essi saranno coloro che si collegano al dominio al server dove sarà alloggiato il tuo sito web, per fornirvi un pannello di controllo centralizzato di ready-to-use e quanto spendiamo 4 o 5 euro più un anno.

A questo punto è necessario assegnare l'IP ’ s e DNS del Server che ospita il dominio sul provider della pagina per, Poiché normalmente per impostazione predefinita lo vendono noi indicando il proprio, e noi aggiungeremo alcuni Record CNAME e A il Server DNS indicando l'IP e i nomi host diversi dei servizi che abbiamo contratto.

Screenshot prelevati da Google immagini di un pannello attuale di GoDaddy.

Una volta fatto, WordPress.org ho installato sul mio server sul CPanel e il vecchio Blog ho esportato in un file XML con l'esportatore di WordPress, per importare il nuovo Blog con il plugin WordPress importatore, fino a lì tutto bene. Il problema ha seguito è caduto il posizionamento del Blog, Ora che Google ha preso come plagio del vecchio Blog, ed è stato un difficile da risolvere gran mal di testa, ma il danno non è stato fatto.

Dopo la maggior parte della giornata alla ricerca, Ho aggiunto una cache per il blog con WP Super Cache, e io ho compresso contenuto JavaScript, Anche i file compressi HTML con WP-HTML-compressione e immagine di intestazione e le voci si scrive oggi da questo pagina Web che offre tale funzionalità.

Ho rimosso tutti i reindirizzamenti possibili, e ho generato una coppia di chiavi SSL/TLS di 4096 un po' quindi generare un certificato self-signed CRT per rendere il Blog accessibile anche attraverso il protocollo HTTPS e così meglio valorizzato da Google per fornire un ulteriore livello di sicurezza allo stesso tempo.

Ho installato correttore di collegamento interrotto, per rivedere il sito automaticamente alla ricerca di collegamenti interrotti, configurandolo per inviarmi una e-mail ogni volta che trovare uno e può direttamente sostituire il collegamento rotto dal plugin senza dover modificare la voce, un paio di Captcha per aggiungere un'ulteriore sicurezza, Vihv Speed UP per velocizzare il sito, e WP-ottimizza per come il suo nome suggerisce, ottimizzare Blog basato su WordPress.org, e ho misurato la velocità di accesso da Questo web, che ha dato una media di 5 MS e si può anche vedere come è ottimizzato il tuo Blog da Questo uno, ma ricordate che se avete più plugin e widget dell'account il blog può essere influenzata e abbastanza lenta ricarica.

Hanno anche di vari siti Web dove si può vedere se il tuo sito è stato penalizzato da Google, Sono stato veloce e Infine non ho a penalizzato.

Poi ho installato Theme Authenticity Checker (TAC) per analizzare la argomenti il mio WordPress in codice dannoso nascosto, e ho installato un limite tentativi di login. Anche un Jetpack per connettersi al mio account di WordPress.com, Google Analyticator per attivare Google Analitica e ho iniziato la giornata con la Legge spagnola i cookie.

E infine ha mi ha bisogno di andare alla mappa del sito per i Webmaster di Google e rimosso dall'indice del motore di ricerca tutti i link che puntano al mio vecchio Blog, così Google non penalizza la mia nuova pagina di plagio corso me stesso, e mi ha toccato ascensore il Blog a mano tirando le reti sociali e altre cosiddette legali o White Hat SEO, Poiché da quando ho migrato smisi di tutte le visite giornaliere ha ricevuto da Google Messico, Google Chile, Google Ecuador, Google Colombia, Google Argentina, Google Spagna, Google ci. UU, ecc…

Volevo farvi vedere un esempio nel pannello, ma in queste poche ore già hanno affrontato con me più basso di 50 collegamenti. Ho perso tutti i link che punta al vecchio Blog da altri siti Web, ma almeno ho potuto iniziare da 0 senza che "Google mi ha messo gamba sopra".

Se si desidera che prossimo voci a diffondere ulteriori su uno qualsiasi dei punti di cui sopra, Commento a fatemi sapere o inviarmi una e-mail da parte del modulo di contatto.

Al momento I aggiungere link alla Biblioteca e vedremo se si desidera che con questa voce si apre una nuova serie: Posizionamento SEO Wordpress.

Se si desidera è possibile seguire su Twitter, Facebook, Google +, LinkedIn, o condividerlo con i pulsanti sotto questa pubblicazione, Se avete domande o suggerimenti, non esitate a commentare.

Aiutaci a raggiungere più lettori Share on LinkedIn
LinkedIn
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google +
Email this to someone
Posta elettronica

Lasciare una risposta