Gratis video sorveglianza – Vendere il mio sistema basato su Raspberry PI

Pochi mesi fa Ho deciso di prendere come libero professionista, lavorare da casa mi avrebbe permesso di conciliare con gli studi che ho cursaré distanza l'anno prossimo; Dopo un periodo di inattività per mancanza di tempo ritorno stomping.

E che è Promesso che ora troverò il tempo di condividere ciò che si può con te su quello che professionalmente sviluppato, oltre a tutorial e articoli che hanno sempre fornito tale caloroso benvenuto.

Continua a leggere

Implementazione di NAS + RAID economico, Home-GNU/Linux-based, Consegna ho – Cualoloque mi stanno dicendo?

Ultimamente ho stato riposo troppo, e oggi ho avuto uno sviluppatore flash: Io vado anch'io delle filiali con il contenuto del sito, così ho intenzione di ritorno agli articoli tecnici che mi piace al mio entrambi e si alternano altre modalità.

Screenshot di 2014-07-15 01:46:40Con questa nuova serie, voglio spiegare come è possibile implementare il proprio NAS, modulare e con vari tipi di RAID Casa in una della vita PC desktop in esecuzione stabile la 24 ore al giorno sotto un sistema GNU/Linux su un PC desktop.

Voi e le vostre esigenze mettere le specifiche minime. Per un proof of concept con un Pentium 4 e un paio di dischi rigidi di (Per esempio) 80Salvato da camera indesiderata o due 4GB pendrive vais sobrados GB.

Continua a leggere

Lotto di notizie – Esperienza di Facebook manipolare le emozioni dei suoi utenti

Continua a leggere

Errori frequenti, e come finito il tuo DNI indicizzati su Google

Oggi mi ha ricordato l'idea di scrivere su alcuni errori molto comuni che gli utenti tendono a commettere volontaria e involontaria modo per facilitare il cyberdelincuentes possibile commettere tutti i tipi di crimini con i dati interessati.

IndiceIl Anti-phishing E la truffe, sono fenomeni che sembriamo forse più se ci riferiamo a loro come furto di identità, truffa, frode, ecc… e anche se ora gli attacchi all'ordine del giorno sono più orientati verso i bancomat che verso gli utenti di dispositivi mobili, vale a dire, la vittima propria…

Continua a leggere