Apprendimento con Raspberry PI, Consegna V - aumento memoria di SWAP di Raspbian

In consegne precedenti Abbiamo visto Come aggiornare il Software E la Firmware del nostro Lampone, Come fare o rovesciare un quadro completo della scheda SD rendendo la memoria principale nella funzione PI, e Come fare overclock e sovratensione senza perdere la garanzia.

Questa volta vedremo come l'aumento della Swap di Raspbian, Poiché il 100MB che vieni predefinite ci possono essere più brevi a seconda del progetto che si desidera sviluppare con i nostri Lampone.

C'è la necessità di espandere la memoria SWAP.

C'è la necessità di espandere la memoria SWAP.

Siamo in grado di estendere in due modi diversi, Vi spiegherò entrambi e infine si offrirà riflesso della a causa della mia scelta.

Espandere la partizione di SWAP usando una partizione

Per espandere la SWAP in questo modo, Abbiamo bisogno di creare una partizione nella Scheda SD, o se vogliamo che un pendrive collegato alla porta USB, di agire come spazio di swap, e questo può essere fatto da qualsiasi programma di partizionamento per supportare Linux Swap.

Io preferisco Fdisk, ma per questo si può vedere in un modo che più grafico questa volta utilizzerà GParted. Primo Abbiamo redimensionaremos la partizione di sistema operativo per farvi 256MB alla memoria SWAP.

Ridimensioniamo la scheda SD.

Ridimensioniamo la scheda SD.

E quindi creare il partizione di swap con quelli 256MB gratis.

Creiamo una partizione SWAP di Linux.

Creiamo una partizione SWAP di Linux.

A questo punto, una volta introdotto il Scheda SD nel nostro Lampone e avviato il sistema operativo, Abbiamo smontare il SWAP corrente e montare la nuova partizione.

Dobbiamo ricordare che Il riavvio non funziona Dal momento che vi verrà addebitato il swap definito da Raspbian, perché al momento stiamo testando, e dobbiamo anche essere consapevoli che questo sistema operativo chiamare i dispositivi di archiviazione /dev/mmcblk * e non /dev/sd *.

pi@raspberrypi:~$ sudo mkswap /dev/mmcblk0p3
Setting up swapspace version 1, size = 262140 KiB
no label, UUID=d443580c-5ab7-4063-9aa3-beec81899ca4

pi@raspberrypi ~ $ sudo swapon /dev/mmcblk0p3

Con il comando seguente è possibile verificare che tutto funzioni correttamente facendo riferimento ai valori di riferimento per la Swap nel file. /proc/meminfo.

pi@raspberrypi:~$ cat /proc/meminfo | grep Swap
SwapCached:            0 kB
SwapTotal:        364536 kB
SwapFree:         364536 kB

Ora resta solo da aggiungere le modifiche nel file di configurazione /etc/fstab per rendere permanente la modifica, Ma prima abbiamo bisogno il UUID partizione.

pi@raspberrypi:~$ sudo blkid /dev/mmcblk0p3
/dev/mmcblk0p3: UUID="d443580c-5ab7-4063-9aa3-beec81899ca4" TYPE="swap"

Ora possiamo già modificare /etc/fstab e aggiungere il riferimento al nostro SWAP essere montato automaticamente all'inizio del sistema ogni volta che si inizia.

pi@raspberrypi:~$ sudo nano /etc/fstab

#/etc/fstab:
proc            /proc           proc    defaults          0       0
/dev/mmcblk0p1  /boot           vfat    defaults          0       2
/dev/mmcblk0p2  /               ext4    defaults,noatime  0       1
UUID=d443580c-5ab7-4063-9aa3-beec81899ca4 none            swap    sw              0       0

Dopo il riavvio è possibile verificare che il partizione swap che il sistema sta utilizzando è ancora che abbiamo assegnato alle nostre esigenze in termini di memoria virtuale, sia con la comando visto in precedenza in questo post o in un modo più grafico.

Nuovo 256MB SWAP.

Nuovo 256MB SWAP.

Espandere la partizione di SWAP modificando il file di scambio di file Raspbian

Questo metodo è molto più semplice e pulito come sopra, Poiché è il sistema operativo per impostare le dimensioni che avranno la SWAP, in questo caso è un file e non una partizione, Poiché così gli sviluppatori del progetto hanno deciso Raspbian.

Per la sua implementazione abbiamo solo modificare un valore nel file /ecc/dphys-file di scambio, Dov'è indica la dimensione in MB si avrà la SWAP.

#/etc/dphys-swapfile (ORIGINAL)
CONF_SWAPSIZE=100

Una volta modificato il file. Deve essere così:

#/etc/dphys-swapfile (MODIFICADO)
CONF_SWAPSIZE=256

Per applicare le modifiche, Noi possiamo riavviare il sistema; o riavviare il swap.

pi@raspberrypi:~$ sudo dphys-swapfile setup
pi@raspberrypi:~$ sudo dphys-swapfile swapon

Infine dopo il riavvio del sistema, o della swap; Si provvederà a controllare che le modifiche siano state applicate correttamente.

pi@raspberrypi:~$ cat /proc/meminfo | grep Swap
SwapCached:            0 kB
SwapTotal:        364536 kB
SwapFree:         364536 kB

Riflessione finale: Implementazione che ho scelto e perché?

Io personalmente preferisco quest'ultimo metodo è che è già implementato nel Raspbian, e credo che qualcosa gli sviluppatori lo hanno scelto dopo prove e prove più.

Mi permette anche in futuro avere due partizioni primarie più nella SD dalle necessità che possono sorgere in me, e si deve prendere in considerazione che è la forma più facilmente e rapidamente tra i disponibili.

Se si desidera è possibile seguire su Twitter, Facebook, Google +, LinkedIn, o condividerlo con i pulsanti sotto questa pubblicazione, Se avete domande o suggerimenti, non esitate a commentare.

Aiutaci a raggiungere più lettori Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Lasciare una risposta