Tor: Immersioni tra gli strati della cipolla – Diario di un Onionauta (Consegna ho)

Ieri ho deciso che la voce di tenere oggi è alla rete Tor. Ho pensato di spiegare come è installato, Configura, e usi, tutto questo sotto Ubuntu GNU/Linux.

Durante la navigazione attraverso TOR mi è dispiaciuto, quindi vi dico perché.

Stiamo andando con una min-analisi di TOR:

Tor è un proxy di rete basata, che fondamentalmente ci dà surf anonymously, e con accesso a Internet, opere da strati di proxy criptato, che è tunnel ogni sopra altro, lo schema perfetto sarebbe una cipolla, dai suoi strati. Da qui la piccola icona della cipolla in Vidalia (poi vedremo che è) e quello del dominio .Cipolla (cipolla in inglese).

Fondamentalmente è un servizio che viene eseguito in background (un demone nel nostro caso, Poiché lavoriamo in GNU/Linux) che è spesso combinato con un server locale e un client proxy, modo che tutto l'output a Internet essere incanalata verso Tor.

La nostra connessione, Sarà essere incanalata attraverso il nostro proxy locale di un nodo TOR, e passando attraverso diversi nodi TOR, si raggiunge un punto in cui uno di tali nodi, tornare a Internet. Nella figura seguente possiamo vedere come funziona in un modo più visivo:

Per gestire il boot, fermata, riavvio e la configurazione di questo servizio/daemon hanno i tipici comandi ai servizi (tor di arresto/avvio/riavvio del servizio) C'è anche un Vidalia, un'interfaccia grafica che permetterà a tutti gli utenti garantire loro sicurezza/anonimato in modo veloce, e che non solo richiede conoscenza tecnica avanzata.

Android ha la sua versione della GUI, chiamato Orbot.

Abbiamo anche distribuzioni LiveCD di Ubuntu ottimizzate per l'anonimato, si implementa TOR tra altri strumenti, ad es. code.

Privoxy è usato normalmente come un proxy, Dal momento che è molto facile da configurare, Ma se vogliamo che il proxy ci farà anche funzione di cache proxy (È solitamente desiderabile a causa della bassa velocità di questa rete anonima) e ci salva i siti che noi chiediamo per un periodo di tempo, Sceglieremo di polipo.

Finalmente, installare un client proxy nel browser, e ci recheremo al seguente sito Web per controllare il nostro traffico in uscita (almeno dal browser) Stai per lasciare la pista TOR.

HTTPS://check.torproject.org/

Questa rete permette di lavorare in modo anonimo da qualsiasi programma che dispone di strumenti per configurare i parametri di rete, e supporto http o calzini v5 proxy (vedere browser web, clienti IRC, Client di posta elettronica di tipo Outlook Express o Mozilla Thunderbird, ecc.).

Come prima, ha detto, ieri ho pensato di scrivere qualcosa di più “imitabili”, un tutorial passo passo per configurare TOR sotto Ubuntu. Quando sono entrato il web profondo (Deep Web) che Tor è parte, Ho cambiato l'idea rapidamente.

Si è verificato che il cambiamento di idea per vedere, e così come ci ricordiamo, cosa c'è abbondante: sicari, produttori di sostanze proibite, Vendita di armi, Vendita di diploma di scuola superiore, e anche, e questo è cio ' che dobbiamo, e cosa più portici mi dà, pedofili o pedofilo.

E ho capito che in qualche misura, persone che possono leggere questo blog e si sentono curioso, troverete innumerevoli post nella prima pagina della ricerca in qualsiasi browser, in cui troverete tutorial passo dopo passo più o meno aggiornato, che sarà installare TOR e l'esperienza con la, che sì… Se avete intenzione di entrare in TOR, migliore disattivare l'opzione per caricare automaticamente le immagini su siti web, così si stesse immagini spiacevoli.

Come nel paese in cui vivo (Spagna), Non vedo ancora urgenza nell'utilizzo di questo tipo di servizio, il lettore avrà il vostro tempo, se si desidera cercare un buon tutorial, e installazione, che già comprende più (o meno) Dopo questa lettura introduttiva.

Così mi salverà un tipico: L'autore del blog non è responsabile per l'uso dato ai contenuti della, Quando posso fare più mancante.

Nella prossima puntata di Diario di un Onionauta, Si può vedere un riflesso più a fondo quello che ho trovato in questa immersione tra strati cebollunas.

Ancora più Croce…

Se si desidera è possibile seguire su Twitter, Facebook, Google +, LinkedIn, o condividerlo con i pulsanti sotto questa pubblicazione, Se avete domande o suggerimenti, non esitate a commentare.

Aiutaci a raggiungere più lettori Share on LinkedIn
LinkedIn
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google +
Email this to someone
Posta elettronica

Lasciare una risposta